Spazzacamino in Toscana

Racconti e immagini dal mondo dei tetti

Flower

pulizia camini

.

Fai da te.

Ok, non volete spendere e avete deciso di cimentarvi nella pulizia del vostro camino.

Per prima cosa dovete sapere se la vostra canna fumaria è dritta oppure no.Se ci sono delle curve ,le stecche rigide che si trovano dal ferramenta non vanno bene.Allora l’operazione potrebbe rivelarsi più complicata del previsto.Poi bisogna capire se la sezione della canna è uniforme oppure no.Nel primo caso procuratevi la spazzola adeguata.Nel secondo caso la cosa è più professionale. Dovrete avere tante spazzole quanti sono i cambiamenti di sezione.Alla spazzola dovete agganciare un peso perchè questo aiuterà il tutto a scendere.Se avete una canna di eternit,che  sono il 50% in toscana, procuratevi una maschera poichè le particelle che si liberano grattando non sono del tutto salutari.Quindi cominciate a spazzolare ma non prima di aver accuratamente chiuso il tutto da sotto.Oh! naturalmente bisogna salire sul tetto; con un po’ di attenzione e le scarpe giuste si eviterà di rompere le tegole.Fatto il tutto non vi resta che asportare la fuliggine  di sotto e per un paio d’anni siete a posto. 

Perchè pulire il camino

Trovo ancora spesso persone in Toscana che non sanno che i camini vanno puliti periodicamente.Certo qui non siamo in Trentino dove il freddo è pungente e dove viene prestata la massima attenzione a tutto quello che è riscaldamento,però sottovalutare il problema potrebbe creare problemi.I camini insomma vanno puliti perchè senò si incendiano.Non bruciate legna resinosa se volete stare tranquilli,e se proprio la volete bruciare perchè ne avete tanta e gratis pulite tutti gli anni l.a vostra canna fumaria.Quindi occhio alla legna di pino, a quella di abete, a quella di cipresso, alle tavolette di falegnameria e all’esagerato uso di pigne per l’accensione .

Furosemide

Le canne fumarie di Firenze

Pochi giorni fa, ho pulito una canna fumaria di una caldaia a gas che si era intasata di detriti ed andava in blocco. E’ una situazione che a Firenze si trova spesso, cioè la caldaia ha il suo pezzo di tubo d’acciaio(corrugato o liscio che sia) che va fino all’imboccatura nel muro (canale da fumo) e poi entra un pezzetto nel muro e lì si ferma. Quindi c’è tutta la colonna verticale che è fatta di mattoni, canne fumarie di più di cent’anni. Spesso queste vecchie canne si sgretolano lentamente cioè la calcina esistente tra un mattone e l’altro cade e va ad intasare la curva sottostante. CONSIGLIO a tutti coloro che si trovano in questa situazione di canalizzare con tubo di acciaio il tratto verticale perchè così evitano il pericolo che la canna si possa intasare e migliorano il tiraggio  poichè la sezione dei tubi è tutta regolare.

Read the rest of this entry »

You are currently browsing the Spazzacamino in Toscana blog archives.